Contenuto principale

Libri e Riviste

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Non so se don Lorenzo

Autore: Adele Corradi

Casa Editrice: Feltrinelli

Don Lorenzo Milani è stato una delle figure che nel Novecento italiano hanno lasciato più tracce di sé, sia dal punto di vista dell'esperienza pedagogica e spirituale consumata in vita, sia dal punto di vista dell'eredità lasciata attraverso gli scritti e il vigore di un esempio a cui la distanza temporale restituisce complessità e profondità. Molti hanno scritto della scuola di Barbiana e di don Milani. Adele Corradi, che ha lavorato con lui nella sua scuola, non racconta la storia di don Milani. Come lei stessa dice in una breve nota, "chi la volesse conoscere dovrà rivolgersi altrove". In questo piccolo libro insegue piuttosto le tracce di un rapporto tanto coinvolgente quanto problematico e lo fa attraverso accensioni progressive di memoria. Don Lorenzo è sì il personaggio carismatico, sensibile, non di rado urtante (qualche volta persino antipatico), delle biografie, ma qui ci appare in una luce tutta affatto nuova. Adele si lascia visitare dai ricordi con amore ma senza reverenza, con il fervore di chi è ben consapevole dell'eccezionalità di un'anima così vasta ma anche con la scioltezza, la leggerezza e lo humour di una grande narratrice.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Don Lorenzo Milani nella mia vita di uomo e prete

Autore: Pierluigi Di Piazza

Casa Editrice: Alba Edizioni

Pierluigi Di Piazza, sacerdote friulano che ha fondato e dirige il Centro di accoglienza e di promozione culturale «Ernesto Balducci» di Zugliano (Udine), racconta il suo incontro con l'esempio di don Milani.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Conversazioni notturne a Gerusalemme. Sul rischio della fede

Autore: Carlo Maria Martini - Georg Sporschill

Casa Editrice: Mondadori

Carlo Maria Martini, ex arcivescovo di Milano e studioso della Bibbia di fama mondiale, e Georg Sporschill, gesuita austriaco, che vive insieme ai bambini di strada in Romania e in Moldavia, si sono conosciuti durante un soggiorno a Gerusalemme e sono diventati amici. Ispirati da molti incontri con i giovani, si sono chiesti come concretamente gli uomini di fede possono rispondere alla crisi etica della contemporaneità: "Che cosa farebbe oggigiorno Gesù?", "A quale meta conduce il cammino delle religioni in una società sempre più disorientata e priva di Dio?". Nell'ultima stagione della sua vita, Carlo Maria Martini si offre al proprio interlocutore con franchezza e semplicità, senza reticenze, dando vita a quello che può essere interpretato come il suo testamento spirituale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

L'economia della ciambella. sette mosse per pensare

Autore: Kate Raworth

Casa Editrice: Edizioni Ambiente

L'economia della ciambella. sette mosse per pensare È alla teoria economica che guardiamo quando dobbiamo decidere sul nostro futuro, che si tratti di investire denaro o di affrontare le sfide sociali e ambientali che abbiamo davanti. Continuiamo a farlo con un’ostinazione singolare, nonostante i pessimi risultati a cui l’adesione a teorie vecchie di secoli ci ha portato. Disuguaglianze, cambiamenti climatici, recessioni, crisi delle risorse e distruzione della biodiversità, società tanto ricche quanto infelici... È arrivato il momento di rivedere i modi in cui pensiamo all’economia, integrando in un unico ragionamento dimensione sociale, economica e ambientale. Un’economia più equa e al servizio delle persone Kate Raworth illustra in questo libro come farlo, spezzando la nostra dipendenza dal dogma della crescita a ogni costo, rinnovando il sistema finanziario per arrivare a un’economia che sia al servizio delle persone, oltre che rigenerativa per gli ecosistemi. L’economia della ciambella adotta un approccio multidisciplinare e attinge alle ultime acquisizioni dell’economia ecologica e comportamentale, della teoria dei sistemi complessi e delle discipline della sostenibilità e risponde a una domanda fondamentale: come trasformare economie che hanno bisogno di crescere, a prescindere che ci facciano o meno prosperare, in economie che ci fanno prosperare che crescano o meno

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

La forza delle emozioni: per la cura di se'

Autore: Franco Cambi

Casa Editrice: Pacini Editore

I processi formativi, che storicamente si coniugano con i mutamenti culturali della società, appaiono soprattutto oggi centrali rispetto al processo non solo di crescita delle giovani generazioni, ma ancor più di evoluzione del complesso e magmatico tessuto di una società multietnica e multiculturale. La Collana di "Scienze dell'Educazione. Studi e ricerche" per la poliedricità degli ambiti disciplinari, ma anche per la sua specificità scientifica si rivolge a lettori che si occupano, a vario titolo, di formazione, dagli insegnanti e gli educatori agli studenti e ai genitori. Negli "Studi e ricerche" confluiscono contributi afferenti a diversi ambiti e settori disciplinari: storici, pedagogici, sociologici, metodologici, psicopedagogici e sperimentali, che permettono di focalizzare lo status della riflessione teorica e della ricerca metodologico-didattica nell'ampio ambito delle Scienze dell'educazione.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Amoris Laetitia - Con guida alla lettura di Serena Noceti

Autore: Papa Francesco

Casa Editrice: Piemme

L'esortazione apostolica postsinodale sull'amore nella famiglia è - per contenuto, forma semplice e linguaggio chiaro - un messaggio rivolto a tutti i battezzati, che può essere letto facilmente anche da coloro che si sentono lontani dalla Chiesa ma interessati ad approfondire il tema delle relazioni familiari e di coppia. Il testo si dispiega in un serrato confronto con quanto emerso da un dibattito sinodale vivace e libero, in alcuni casi anche coraggioso, che ha travalicato le mura dell'aula dei vescovi per aprirsi a discussioni sulla stampa e sui social network, nei convegni dei teologi e negli incontri parrocchiali. Si tratta di un documento frutto di una dinamica ecclesiale per molti aspetti inedita, che ha visto uno svolgimento "in due atti" (il Sinodo straordinario del 2014; il Sinodo ordinario del 2015), preparati da una consultazione aperta a tutti i cristiani, di tutto il mondo, con l'invio di questionari sulle tematiche prese in esame. Papa Francesco, per la prima volta, ha voluto coinvolgere i battezzati nella riflessione preparatoria. Decine di migliaia di risposte hanno contribuito all'analisi della situazione nei diversi contesti socio-culturali. In Amoris laetitia papa Francesco consegna la sua innovativa visione del cammino ecclesiale, la sua peculiare ri-espressione dell'annuncio cristiano, la sua indubbia sensibilità e profonda umanità. Per una migliore individuazione dei temi, il testo è affiancato da titoli sintetici a margine di ogni paragrafo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Orizzonti Comuni. L'invenzione collettiva dei paesaggi

Autore: Paolo De Simonis - Roberto Mancini

Casa Editrice: Aska Edizioni

Come ogni bene comune, anche il paesaggio pone veri e propri problemi epistemologici relativi alla sua natura, alla sua accessibilità da parte dei cittadini (presenti e futuri) e, dunque, alla forma del regime politico che sottende alla sua gestione, tipicamente la democrazia e le sue molteplici. Il tema dei beni comuni pone in termini rinnovati una fondamentale questione di democrazia perché riguarda l'accesso ai beni della vita in termini di eguaglianza. E non solo del diritto di ciascuno a poterne disporre in termini sufficienti per vivere, ma anche dal punto di vista del superamento di divari sempre più larghi e insopportabili fra le persone per l'accesso alla conoscenza o ai paesaggi, intesi non tanto dal punto di vista vedutistico, bensì da quello del risultato del rapporto fra mondo naturale e opera dell'uomo, che costituiscono la "cultura", l'identità (sempre mutevole e in continua costruzione) di una comunità.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Il punto di svolta

Autore: Fritjof Capra

Casa Editrice: Feltrinelli

Nel "Tao della fisica" Capra ha denunciato i limiti e le lacune del sapere convenzionale dell'Occidente. La scienza newtoniana - che ha dominato la cultura occidentale per più di due secoli e alla quale continuano a ispirarsi non solo le scienze cosiddette esatte, ma anche numerose scienze umane e biologiche - si fonda su un pensiero lineare e riduttivo messo in crisi, nei primi decenni del nostro secolo, dagli sviluppi della nuova fisica. Questa crisi - che l'autore, riferendosi a un esagramma dell'I Ching, definisce "il punto di svolta" - dipende, secondo Capra, dalla nostra ostinazione teorica. Solo un superamento del riduzionismo ispirato a una visione olistica, ecologica del mondo potrà aiutarci a sciogliere i nodi problematici del nostro tempo. Ispirandosi a questi concetti, Capra compie una sorprendente analisi critica del pensiero riduzionistico, "cartesiano", tuttora dominante nel nostro approccio ai problemi biologici, medici, psicologici ed economici.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Il bisogno di pensare

Autore: Vito Mancuso

Casa Editrice: Garzanti Libri

«Perché vivete? Quale scopo date al vostro essere qui? Cosa volete da voi stessi?». In questo libro Vito Mancuso ingaggia un dialogo serrato con i suoi lettori per risalire alle sorgenti di un bisogno primordiale dell'uomo: il nostro bisogno di pensare. È da questa urgenza interiore, strettamente legata al desiderio e al sogno di una vita diversa e migliore, che Vito Mancuso ci spinge a tornare a «pensare con il cuore», senza barriere, preconcetti o tabù, e senza altro dogma che la ricerca costante del Bene. Così, nel movimento ora logico ora caotico delle nostre esistenze, questo libro diventa una guida capace di orientarci e consigliarci in quei momenti in cui siamo chiamati a scegliere se resistere strenuamente oppure arrenderci al flusso della vita, per raggiungere quella desiderata pace interiore, l'equilibrio di chi ha finalmente trovato un senso al suo essere al mondo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Il mio nemico è l'indifferenza

Autore: Pierluigi di Piazza

Casa Editrice: Laterza

   

 

 

 

 

 

 

Il libro racconta in prima persona le difficoltà incontrate a tutti i livelli nel proporre l’accoglienza di chi sta ai margini.

Le parole e i gesti di papa Francesco sembrano essere un riferimento importante su molte grandi questioni sia per i credenti sia per i non credenti. Tuttavia, dietro l’adesione di facciata al corso del nuovo pontificato, si perpetua troppo spesso il vizio di strumentalizzare Dio per legittimare le proprie posizioni senza voler cambiare nulla.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Fuori dal Tempio

Autore: Pierluigi di Piazza

Casa Editrice: Laterza

   

 

 

 

 

 

 

"Mi sento laico, umile credente sempre in ricerca, prete per un servizio disponibile, disinteressato, gratuito nella comunità cristiana e nella società; anticlericale, cioè non appartenente ad una categoria; non funzionario della religione. Si può così intuire quale sia a livello di comunicazione l'effetto del cercare giustizia, verità, uguaglianza, pace, condivisione". Parla don Pierluigi Di Piazza, fondatore del Centro di accoglienza per stranieri Ernesto Balducci di Zugliano...

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Paura. Intellettuali e artisti sulle angosce del nostro tempo

Autore: Rosalba De Filippis

Casa Editrice: Edizioni della meridiana

 
Un insieme di scritti esemplari da punti di vista disparati: dall'ambito della scienza urbanistica a quello della riflessione sociologica e antropologica, dallo sguardo poetico, artistico o illuminato dalla creatività musicale, fino alla dimensione meditativa. Un libro rivolto ai giovani, ma anche a tutti quelli che conservano un sostrato denso di inquietudini che il nostro tempo, del resto, contribuisce a risvegliare o alimentare con generosità.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Il coraggio di essere liberi

Autore: Vito Mancuso

Casa Editrice: Garzanti

   

 

 

 

 

 

 

Per essere veramente liberi bisogna avere molto più coraggio di quanto non si creda. Il coraggio di essere diversi in un mondo che invece ci vuole tutti omologati.

Esiste veramente la libertà? E, se esiste, dov'è? Com'è? Come definirla? Se invece non esiste, perché tutti ne parlano, la ricercano, la pretendono?

In questo libro, Vito Mancuso affronta la questione in modo concreto, interrogandosi non tanto sulla libertà come concetto, quanto sull'essere liberi come condizione dell'esistenza reale. La domanda più importante qui non è: «Esiste la libertà?», quanto piuttosto: «Tu ti ritieni libero? E se non ti ritieni tale, lo vuoi diventare? Hai, vuoi avere, il coraggio di essere libero?».

Guardando al mondo e agli esseri umani, quello che appare è uno sterminato palcoscenico su cui tutti si esibiscono indossando le diverse maschere imposte dall'esistenza, ma ognuno di noi, soprattutto in quei momenti in cui è solo con se stesso, sperimenta anche l'acuta sensazione di essere qualcosa di assolutamente differente e separato da tutto il resto, qualcosa di unico.

La scintilla della libertà nasce da questa consapevolezza, per sostenere la quale è necessario però il coraggio: il coraggio di sottrarsi al pensiero dominante e scoprire nuovi valori in cui credere; il coraggio di scrollarsi di dosso le convenzioni che ci soffocano e costruire un rapporto autentico con gli altri e con se stessi; il coraggio di essere liberi per diventare veramente chi siamo.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Animazione Sociale.

Gruppo ABELE

 animazione sociale  

 

"Il Gruppo Abele è un'associazione nata a Torino nel 1965 e fondata da don Luigi Ciotti. 

Il nostro impegno cerca da sempre di saldare l'accoglienza delle persone con la cultura e la politica. Per noi "sociale" significa diritti e giustizia, vicinanza a chi è in difficoltà e sforzo per rimuovere tutto ciò che crea emarginazione, disuguaglianza, smarrimento.
Ci trovi a Torino, in corso Trapani 91/b e in via Leoncavallo, 27

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Un uomo di nome Francesco

Autore: Franco Cardini

Casa Editrice: Mondadori

  Jorge Mario Bergoglio è il primo papa che viene dal subcontinente americano. È anche il primo a infrangere la "regola" secondo cui un gesuita non può ascendere al soglio pontificio e a rompere la tradizione.

La tradizione che ha visto i papi assumere sempre il nome di un predecessore, scegliendo invece quello di Francesco, il Povero di Assisi. Il paragone fra i due Franceschi quindi s'impone, anche alla luce della recente Laudato si', "un raggio di sole nella nebbia postmoderna, una rosa sbocciata nel deserto dell'egoismo e dell'ipocrisia nel quale ci sembra ormai di esserci definitivamente sperduti quando leggiamo dei buoni cristiani che desertificano e inquinano il mondo per fame e sete di profitto". Così scrive Franco Cardini a proposito dell'enciclica che si richiama al fraticello d'Assisi, ricordandoci però che se entrambi hanno scelto la carità e la povertà, il primo, vivendo in una società dura, crudele, ingiusta e tuttavia cristiana, proponeva la sua vita di adesione al Cristo povero e nudo come una delle possibili, mentre Francesco-Bergoglio, che vive in una società non più cristiana, propone la via della povertà e della carità come l'unica percorribile per chi intenda testimoniare la propria fede. In questo risiede il nucleo della sua lotta quotidiana contro la "cultura dell'indifferenza" e la "cultura dello scarto", espressioni della modernità occidentale, in cui trionfano individualismo e logiche dell'economia.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Questa Vita

Autore: Vito Mancuso

Casa Editrice: Garzanti

 Questa Vita La vita è un immenso oceano che ci contiene e ci scuote con il continuo movimento delle sue onde, sempre inafferrabile, impossibile da fissare. Ma da dove viene, e quale logica la muove? Vito Mancuso risale alle origini della nascita e dell'evoluzione di questa vita sulla Terra, proponendo una visione della natura che non procede solo per mutazioni casuali e per egoistiche selezioni competitive, ma è soprattutto il frutto di una continua armoniosa aggregazione il cui senso intrinseco è il bene. Da questa visione "drammaticamente ottimista" in cui la nostra esistenza può sussistere solo in relazione con quella degli altri viventi, Mancuso recupera magistralmente la possibilità di una rinnovata analogia tra uomo e mondo. Ne nasce un'etica della nutrizione e dell'ecologia capace di purificare il nostro corpo, meglio proteggere e custodire il pianeta, offrirci criteri per un consapevole esercizio della libertà. In questa prospettiva il valore di un essere umano non dipende da ciò che ha o che sa, ma da quanto riesce a mettersi al servizio di qualcosa di più grande di sé: dalla sua capacità di aprirsi all'altro, di abbracciare, di amare. È la nuova visione del mondo di cui questa vita ha urgente bisogno per tornare a fiorire.